• Per ulteriori informazioni:
  • (+39) 392 408 21 99

  • info@jessicacennamo.it

Blog

Microbiota intestinale

Microbiota intestinale

Sempre più studi scientifici hanno come oggetto la microflora intestinale: questa rappresenta un complesso ecosistema in equilibrio dinamico che ha il compito di regolare funzioni volte alla salvaguardia della salute dell’organismo. Sono state identificate, grazie a progetti basati sul sequenziamento del DNA del microbiota, oltre 1000 specie batteriche diverse.

Lo sviluppo della microflora dipende dal numero e dal tipo di microrganismi con cui ogni singolo individuo entra in contatto già nelle prime fasi della vita: infatti anche se il microbiota intestinale umano sia alquanto stabile, le comunità batteriche sono variabili da persona a persona. Il microbiota può variare in base all’età, all’assunzione di farmaci e ovviamente al tipo di alimentazione. Questi microrganismi (prevalentemente batteri), svolgono attività metaboliche e nutrizionali e stimolano la risposta immunitaria nei confronti di batteri patogeni che possono essere residenti o arrivati dall’esterno.I batteri “buoni” inoltre producono muco che protegge le cellule intestinale dall’attacco dei suddetti microrganismi. La composizione della nostra dieta influenza il microbiota in diverse maniere. Uno studio condotto su persone del Burkina Faso e persone coetanee originarie di Firenze, ha dimostrato che la flora batterica dei primi ( Prevalentemente vegetale e quindi ricca di fibre e povera di grassi e zuccheri) era molto più varia e numerosa di quella dei secondi (che mangiavano molti più zuccheri, grassi, carne e meno fibre). Inoltre i primi soggetti soffrivano meno di malattie autoimmuni non trasmissibile dei secondi. Quindi per il corretto sviluppo e funzionamento della flora batterica intestinale una dieta ricca di frutta, verdura, legumi e cereali integrali sarebbe l’ideale.